CCCdeconcilio

Informare per passione

casaservizi

Quali sono i prezzi dei condizionatori?

Una delle soluzioni più efficaci per contrastare l’eccessivo aumento delle temperature estive è senz’altro l’installazione di un condizionatore. Si tratta di una risorsa importantissima e di enorme aiuto non solo per persone anziane o che hanno problemi respiratori, ma anche per chi lavora e ha bisogno di condizioni ideali per rendere al meglio sotto stress. Al giorno d’oggi la scelta per orientarsi nell’acquisto di un condizionatore, è davvero molto ampia.

Ogni casa produttrice di piccoli e grandi elettrodomestici, ha almeno una linea di condizionatori in listino.  Molti modelli poi, hanno la funzione inverter: consentono cioè, di avere aria fredda in estate, calda in Inverno e sono dotati anche, dell’utilissima opzione deumidificatore, che rende l’aria ambientale ottimale, specialmente in caso di alto tasso di umidità. I prezzi condizionatori tradizionali fissi possono variare, come range max-min, dai circa 1500 € dei modelli di marca più cari e famosi (ad es. Daikin) ai circa 700 € delle marche note ma più economiche (ad es. Samsung).

Il costo medio per tali marche si aggira intorno ai 700-1000 €, montaggio escluso o incluso a seconda del negoziante e delle offerte promozionali.  Per quanto riguarda i condizionatori economici, o “low cost”, a volte bastano solo 300 € per acquistare un condizionatore, tuttavia non sarà a risparmio energetico e può riservare altre “sorprese”. I prezzi condizionatori a pompa di calore, che a differenza di uno di tipo tradizionale permette anche di riscaldare d’inverno e non solo di rinfrescare d’estate, ha un costo che spazia dai 400 € ad oltre 1000 €.

La pompa di calore costa, in pratica, circa il 40% di più di un condizionatore tradizionale, e per recuperare questa differenza di prezzo occorrono alcuni anni, e se la differenza è notevole può non valerne la pena. Se si vuole spendere poco, la scelta consigliata è certamente quella di acquistare un condizionatore portatile, che ha un costo minore rispetto a quelli che s’installano a parete – i cosiddetti modelli “Split” – o quelli che s’incassano al muro. 

You Might Also Like