CCCdeconcilio

Informare per passione

Onoranze funebri e traslazione salma

Traslare una salma: significato

 

Quando un nostro caro viene purtroppo a mancare può capitare che la salma si trovi in un luogo differente da dove vivesse, o all’estero o in una zona dell’Italia. In tal caso può essere richiesto un servizio di traslazione della salma.

Con il termine traslazione della salma andiamo a parlare di un tipo di operazione che si può effettuare per quanto riguarda una salma o per le sue ceneri, con il fine di andare a trasferirla da un luogo a un altro.

 

In particolar modo se steste cercando un servizio di traslazione salma Italia ed estero da Calcinato, vin consiglio di andare a visitare il sito web di Onoranze Funebri Dea, per farlo vi basta andare a posizionare il mouse sulle parole evidenziare e fare un semplice click, così da vedere come lavorano e potervi mettere in contatto con loro.

 

 

Traslazione di una salma: quando si può fare

 

La traslazione della salma può avvenire solo in certe circostanze, per esempio se il luogo della sepoltura non dovesse coincidere con quello del decesso. Vediamo assieme alcuni altri casi. Può avvenire nel caso in cui: si desiderino unire i familiare in dei loculi adiacenti; vengano spostare le salme in delle tombe di famiglia; si debbano trasferire i resti al di fuori del comune; per rendere maggiormente accessibile la zona di sepoltura ai cari se sono portatori di invalidità certificata e severa.

 

 

Traslazione di una salma: i permessi

 

Ovviamente per poter traslare una salma servono dei documenti che consentano tale operazione, per cui si può presentare la domanda se si è un erede o un concessionario, andando a compilare un modello di autorizzazione al riesumare la salma e al suo trasferimento. La domanda va presentata all’Ufficio di Polizia Mortuaria, che si occuperà di constatare che vi siano delle valide ragioni per poter spostare la salma.

You Might Also Like