CCCdeconcilio

Informare per passione

La Storia della Pizza

Uno dei piatti più apprezzati oggi nel mondo è senza dubbio la pizza. In Italia, puoi gustare diversi tipi di pizza: rotonda, pizza in teglia a Fossano, fritta, alta, bassa, etc. La sua lunga storia attraversa secoli e millenni, unificando i paesi d’Europa e successivamente i continenti e il mondo intero. Se guardiamo più indietro al passato, possiamo vedere le origini della pizza nel I secolo a.c come una sorta di pane schiacciato che veniva utilizzato da diverse civiltà europee. La prima grande svolta nella storia della pizza avvenne nel XVI secolo con l’arrivo dei pomodori dal Nuovo Mondo. Ma dove nasce esattamente? Scopriamolo insieme. 

Dove nasce la pizza

La prima casa conosciuta dell’antica pizza proviene dall’isola di Sicilia, dove un archeologo ha trovato resti di pani appiattiti vecchi di 3000 anni e strumenti per la loro fabbricazione. Una delle prime citazioni sulla pizza viene dagli scritti storici di Dario di Persia, in “La Grande conquista dell’Europa”. Egli infatti, menziona l’abitudine dei suoi soldati di cuocere il pane appiattito sui loro scudi, che venivano poi ricoperti di formaggio e datteri.

L’impero Romano

L’Impero Romano e soprattutto l’area intorno a Napoli e Pompei erano famosi per l’uso della pizza come pasto quotidiano. Ci sono diversi scritti storici di quei tempi che menzionano la loro abilità nel fare pani appiattiti che venivano poi conditi con vari condimenti. La menzione più famosa della pizza di quel periodo è stata quella nel poema L’Eneide del poeta Virgilio . Le altre parti d’Europa hanno continuato a fare variazioni di piatti appiattiti, con molti di loro sopravvissuti fino ad oggi (coca della Catalogna e Valencia, Pita greca, Pide turca, Lepinja o Solmun nei Balcani).

Pizza in Teglia a Fossano

Se stai cercando la vera pizza italiana, ti consigliamo il Panificio La Ciota a Fossano (in provincia di Cuneo). I prodotti di questo panificio sono infatti famosi per la loro freschezza e bontà.

You Might Also Like