Lo spionaggio societario configurato nelle investigazioni aziendali

Lo spionaggio societario (o spionaggio industriale) è quell’insieme di attività volte ad ottenere  informazioni societarie/industriali o commerciali tra competitori attraverso comportamenti illeciti.

Le normali forme di reperimento dei dati, al fine di studiare una corretta strategia aziendale, si basano, contrariamente dallo spionaggio sopra descritto, principalmente su fonti lecite e pubbliche quali l’esame di pubblicazioni societarie, siti web, bilanci, archivi, ecc.

La differenza  tra la raccolta di informazioni e le investigazioni aziendali si sposta sul lato etico della stessa. La raccolta di detto materiale  diventa illegale  nel caso di spionaggio, poiché si utilizzano metodologie atte ad offendere il soggetto cui le stesse sono rivolte.

In particolare l’informatica e internet vengono utilizzate come mezzo principale per la raccolta di informazioni in modo illecito e si ha un rapporto di correlazione tra il reato di spionaggio industriale ed i reati commessi tramite mezzi informatici (hackeraggio, cavalli di troia, ecc.).

Il reato di spionaggio industriale viene novellato e punito dagli articoli n.621,622 e 623  del codice penale.

Negli ultimi anni è andata crescendo la richiesta di perizie volte a verificare la circostanza di cui stiamo trattando.

In tempi di libera concorrenza e globalizzazione dei mercati, la protezione del segreto industriale riveste  un ruolo strategico per l’impresa, compreso anche la protezione e difesa delle proprie innovazioni e nuove soluzioni, siano esse funzionali o estetiche, nonché dei propri caratteri distintivi.

Anche il processo di industrializzazione ha un ruolo di primaria importanza per l’azienda che deve esser difeso al pari dei brevetti.

Infatti attraverso un processo di industrializzazione strutturato ed efficiente si possono abbattere i tempi di produzione o  i costi.

Pertanto, oggetto dello spionaggio sono ,sia i processi produttivi tout-court ,sia i brevetti funzionali o estetici che possono andare ad impattare sul riscontro del pubblico al lancio di un determinato prodotto sul mercato.

Le aziende dovranno quindi, in fase di studio di un nuovo progetto, metter a budget anche una somma volta a garantire quei sistemi di protezione utili a mantenerne la segretezza fino al lancio del prodotto sul mercato.